Passa ai contenuti principali

Demanio marittimo, si apre una stagione di contenziosi e conflitti

In assenza di una riforma nazionale, dal 1° gennaio 2024 le concessioni balneari non saranno più valide Fonte: MondoBalneare.com. Nonostante la decisione del Consiglio di Stato di bandire, espletare e aggiudicare le nuove gare per l’assegnazione delle concessioni balnearie entro il 31 dicembre 2023, le amministrazioni locali non si stanno muovendo per predisporre i nuovi bandi nel rispetto del principio di concorrenza sancito dalla direttiva Bolkestein dell’Unione europea. Questo significa che, in assenza di una riforma nazionale, dal 1° gennaio 2024 le spiagge italiane torneranno a essere libere, venendo meno tutte le concessioni poiché non saranno più assistite da nessuna norma che le possa legittimare, neanche per le proroghe. Molto rilevante è anche la circostanza che prima di bandire le gare, le normative devono essere adeguate e questo non può avvenire in pochi mesi. Ciò significa che il tempo disponibile fino alla fine del 2023 rischia di essere insufficiente. Le due sentenze dell’adunanza plenaria del Consiglio di Stato dello scorso novembre (le numero 17 e 18 del 9 novembre 2021) di fatto hanno reso nulle le proroghe delle concessioni demaniali marittime in essere che scadono oltre il 31 dicembre 2023. La proroga era stata applicata indistintamente a tutte le vecchie concessioni fino al 31 dicembre 2033, ma questa proroga delle concessioni in essere continuava a impedire l’ingresso di nuovi operatori nel settore e quindi anche di nuovi investimenti. A mio parere è opportuno che le amministrazioni non proroghino ulteriormente le concessioni in essere e che si concentrino piuttosto sulle gare da espletare. Infatti, anche per quanti hanno ottenuto specifiche sentenze passate in giudicato che hanno stabilito termini di proroga superiori al 31 dicembre 2023 – hanno rimarcato i giudici di Palazzo Spada – le proroghe saranno anch’esse invalidate secondo l’orientamento ben preciso dell’adunanza plenaria. Quindi, anche per quei casi il rapporto concessorio verrà definitivamente a scadere senza nessun’altra possibilità di proroga per nessun motivo. Si prevede insomma una nuova stagione per gli stabilimenti balneari e le altre concessioni demaniali marittime che porterà sicuramente nuovi investimenti e un incremento di posti di lavoro, ma sarà anche una nuova stagione di contenziosi e conflitti perché di recente, dopo le proroghe al 2033, ci sono state cessioni dei diritti tra privati, i nuovi subentrati nelle concessioni hanno sborsato ingenti somme e ora quei contratti rischiano di essere nulli. Chi ha investito denari forte della proroga al 2033 difficilmente potrà recuperarli, e purtroppo è facile prevedere una complessa coda giudiziaria. Fonte: MondoBalneare.com

Commenti

Post popolari in questo blog

CORSO DI FORMAZIONE UNIVERSAL CAFFE'

  La cooperativa è lieta di annunciare che nei giorni giovedì 17 Marzo e giovedì 24 Marzo , dalle 15.00 alle 18.00 , presso l' hotel BELLAVISTA di Roseto , si terranno dei corsi di formazione e aggiornamento riguardanti il mondo del caffè. I corsi sono rivolti ad i titolari e ad i dipendenti degli stabilimenti balneari, campeggi ed hotel che fanno parte della COOPERATIVA BALNEATORI DI ROSETO E PINETO . I corsi sono organizzati dalla UNIVERSAL CAFFE' e si terranno in collaborazione con la MASTER COFFEE ACADEMY . Il corso che si terrà giovedì 17 Marzo è rivolto ad i soci di Pineto  Il corso che si terrà giovedì 24 Marzo ad i soci di Roseto e Cologna qualora uno sia impegnato in una delle due date può tranquillamente partecipare all'altra indipendentemente se di Roseto e Pineto. I CORSI SONO COMPLETAMENTE GRATUITI  La cooperativa Balneatori a nome del direttivo ci tiene a ringraziare la ditta UNIVERSAL CAFFE' per lo sforzo economico sostenuto per organizzare i corsi.

SIAMO FORSE IN DITTATURA ?

 DRAGHI CONTRO TUTTI Per le prima volta oltre a postare un articolo mi permetto di entrare più nel merito della questione facendo alcune considerazioni personali su quello che c'è scritto nel ritaglio di giornale pubblicato qui sopra. Io personalmente ho sempre avuto la sensazione che in realtà non stiamo combattendo contro la politica Italiana, o almeno solo con una parte di essa, la sensazione e che più che altro stiamo combattendo contro un solo uomo, il sig. Draghi , che in questi giorni si sta facendo portatore degli interessi dell'Europa, fregandosene completamente di quelli che sono gli iter che solitamente portano all'approvazione di qualunque provvedimento che riguardi il nostro paese. Questo concetto risulta ancora più palese in quella che è la nostra situazione, vedasi decisione consiglio di stato e vari tentativi alla chetichella, di far approvare l'emendamento sulla riforma del settore, che avrebbe definitivamente messo la pietra tombale sulla nostra categ

CORSO DI FORMAZIONE UNIVERSAL CAFFE'

Grande successo dell'iniziativa organizzata dall' Universal caffè presso l' Hotel Bellavista di Roseto. Il corso rivolto alle strutture appartenenti alla cooperativa Balneatori di Roseto e Pineto , e tenuto dai maestri della Master coffee Academy , ha avuto l'obbiettivo di dare a tutti gli operatori baristi dei cenni fondamentali sul mondo della caffetteria. Dalla storia del caffè, fino alla sua diffusione nel mondo, dalle regole fondamentali per ottenere un espresso di qualità fino a quelle per utilizzare in modo adeguato gli attrezzi e gli strumenti del mestiere. Il direttivo della cooperativa ci tiene a ringraziare l' Universal caffè ed in particolare il sig. Franco Pomponio che hanno dimostrato ancora una volta la loro vicinanza ai soci della stessa. Un ringraziamento particolare anche ai titolari dell 'hotel Bellavista che hanno messo a disposizione i propri locali per ospitare il corso.

-------------Partner cooperativa---------------------

-------------Partner cooperativa---------------------
Passione cinquant'anni in un chicco Profuma di casa e di terre lontane; è ospitalità, gentilezza, amicizia. E' famiglia. La storia di una famiglia che i suoi cinquant'anni li raccoglie e li sviluppa in un chicco di caffè.

-----------------------------------------------------------------------

-----------------------------------------------------------------------
Gelati - Ristorazione - Fast food Algida nasce nell'immediato dopoguerra. Il primo prodotto venuto alla luce era un gelato alla panna ricoperto di cacao magro sorretto da un bastoncino di legno: si chiamava Cremino.