Passa ai contenuti principali

Concessioni balneari, la Romagna si divide sulla riforma

 di Eleonora Capelli



Le voci dei bagnini: "Siamo preoccupati: bisogna difendere imprese familiari, in ballo c'è la nostra identità" Bagnini divisi sulla riforma delle concessioni balneari, dopo la sentenza del Consiglio di Stato che anticipa la scadenza delle attuali al 2023. Per gli stabilimenti balneari ci sarà un bando di gara con assegnazione pubblica. C'è chi sale sulle barricate, come Gabriele Paglierani del bagno 26 di Rimini che non usa mezzi termini: "Cosa siamo carne da macello? E le 30- 40 famiglie che prendono lo stipendio con la mia concessione dove vanno, in mezzo alla strada?".

La paura che venga dispersa la tradizione romagnola dell'accoglienza la fa da padrone nelle sue parole. Invece il decano dei bagnini riminesi, Giorgio Mussoni, 85 anni sempre in sella al bagno Salsedine e da metà degli anni '60 presidente di Oasi, la principale organizzazione dei bagnini della riviera, è decisamente favorevole al provvedimento del Governo. "È un documento che ha recepito in toto le nostre richieste, ci ritroviamo in pieno nel testo ha detto - la gara a evidenza pubblica è un dovere e bisogna mettere delle regole proprio per mettere al sicuro l'eccellenza italiana. Faccio un applauso a chi ha partorito il disegno di legge e anzi bisognerà vigilare che in parlamento non venga modificato o affossato dai franchi tiratori".

Sulla stessa linea anche il riccionese Diego Casadei della cooperativa bagnini, sempre del sindacato Oasi: "Bisogna preservare il sistema balneare italiano fatto da imprese familiari, che hanno creato questo modello, la legge riconosce il valore delle aziende". Il Comune di Rimini ha fatto una nota definendo la riforma una "positiva base di partenza sulla quale sviluppare un riordino solido di una materia da troppo tempo appesa a proroghe e rinvii". Si può "innescare un rinnovamento dei servizi in chiave di accessibilità e sostenibilità " anche se si attendono i decreti attuativi, soprattutto per capire la durata delle nuove concessioni. Il tempo concesso al vincitore dopo il bando per sviluppare l'attività è infatti considerato un elemento dirimente.

Molto più dura la posizione di Mauro Vanni, della cooperativa bagnini Rimini sud, che proclama: "La categoria entra in stato d'agitazione per battersi sui temi fondamentali: i decreti attuativi dovranno declinare questi temi con equilibrio, quello che manca in in questo provvedimento". "Siamo preoccupati - spiega - non tutto è stato ottenuto e bisogna difendere imprese familiari".

L'esempio portato da Lamberto del bagno 92 a Rimini è eloquente: "Ho preso in gestione la spiaggia lo scorso anno, ho un mutuo per 13 anni, chi è che paga? Le banche me lo hanno concesso perché sapevano che avrei avuto la concessione per 15 anni e potevo ripagarlo, ma adesso è tutto ribaltato".

Anche Maurizio Rustignoli, ravennate presidente di Fiba Confesercenti nazionale, è molto critico. " Noi non escludiamo forme di protesta per far capire a tutti cosa sta succedendo - ha detto - in ballo c'è la nostra identità. Se noi dobbiamo standardizzare tutto, saremo sempre perdenti. Il nostro turismo è fatto di accoglienza familiare. Non c'è interesse pubblico nel sostituire aziende familiari con grandi gruppi". La Regione, con l'assessore Andrea Corsini, ha definito il testo "una buona base di partenza", ma vuole tempi più lunghi e dice no al frazionamento delle concessioni. E spunta anche una manifestazione nazionale di protesta indetta per il 22 febbraio a Bologna dal Comitato balneari italiano.

Commenti

Post popolari in questo blog

CORSO DI FORMAZIONE UNIVERSAL CAFFE'

  La cooperativa è lieta di annunciare che nei giorni giovedì 17 Marzo e giovedì 24 Marzo , dalle 15.00 alle 18.00 , presso l' hotel BELLAVISTA di Roseto , si terranno dei corsi di formazione e aggiornamento riguardanti il mondo del caffè. I corsi sono rivolti ad i titolari e ad i dipendenti degli stabilimenti balneari, campeggi ed hotel che fanno parte della COOPERATIVA BALNEATORI DI ROSETO E PINETO . I corsi sono organizzati dalla UNIVERSAL CAFFE' e si terranno in collaborazione con la MASTER COFFEE ACADEMY . Il corso che si terrà giovedì 17 Marzo è rivolto ad i soci di Pineto  Il corso che si terrà giovedì 24 Marzo ad i soci di Roseto e Cologna qualora uno sia impegnato in una delle due date può tranquillamente partecipare all'altra indipendentemente se di Roseto e Pineto. I CORSI SONO COMPLETAMENTE GRATUITI  La cooperativa Balneatori a nome del direttivo ci tiene a ringraziare la ditta UNIVERSAL CAFFE' per lo sforzo economico sostenuto per organizzare i corsi.

SIAMO FORSE IN DITTATURA ?

 DRAGHI CONTRO TUTTI Per le prima volta oltre a postare un articolo mi permetto di entrare più nel merito della questione facendo alcune considerazioni personali su quello che c'è scritto nel ritaglio di giornale pubblicato qui sopra. Io personalmente ho sempre avuto la sensazione che in realtà non stiamo combattendo contro la politica Italiana, o almeno solo con una parte di essa, la sensazione e che più che altro stiamo combattendo contro un solo uomo, il sig. Draghi , che in questi giorni si sta facendo portatore degli interessi dell'Europa, fregandosene completamente di quelli che sono gli iter che solitamente portano all'approvazione di qualunque provvedimento che riguardi il nostro paese. Questo concetto risulta ancora più palese in quella che è la nostra situazione, vedasi decisione consiglio di stato e vari tentativi alla chetichella, di far approvare l'emendamento sulla riforma del settore, che avrebbe definitivamente messo la pietra tombale sulla nostra categ

CORSO DI FORMAZIONE UNIVERSAL CAFFE'

Grande successo dell'iniziativa organizzata dall' Universal caffè presso l' Hotel Bellavista di Roseto. Il corso rivolto alle strutture appartenenti alla cooperativa Balneatori di Roseto e Pineto , e tenuto dai maestri della Master coffee Academy , ha avuto l'obbiettivo di dare a tutti gli operatori baristi dei cenni fondamentali sul mondo della caffetteria. Dalla storia del caffè, fino alla sua diffusione nel mondo, dalle regole fondamentali per ottenere un espresso di qualità fino a quelle per utilizzare in modo adeguato gli attrezzi e gli strumenti del mestiere. Il direttivo della cooperativa ci tiene a ringraziare l' Universal caffè ed in particolare il sig. Franco Pomponio che hanno dimostrato ancora una volta la loro vicinanza ai soci della stessa. Un ringraziamento particolare anche ai titolari dell 'hotel Bellavista che hanno messo a disposizione i propri locali per ospitare il corso.

-------------Partner cooperativa---------------------

-------------Partner cooperativa---------------------
Passione cinquant'anni in un chicco Profuma di casa e di terre lontane; è ospitalità, gentilezza, amicizia. E' famiglia. La storia di una famiglia che i suoi cinquant'anni li raccoglie e li sviluppa in un chicco di caffè.

-----------------------------------------------------------------------

-----------------------------------------------------------------------
Gelati - Ristorazione - Fast food Algida nasce nell'immediato dopoguerra. Il primo prodotto venuto alla luce era un gelato alla panna ricoperto di cacao magro sorretto da un bastoncino di legno: si chiamava Cremino.