Passa ai contenuti principali

Ma la maggioranza si ricompatta sul nodo balneari

 Passa la mozione che dà il mandato all'esecutivo di tutelare il settore. L'ira della Meloni





Eppur (qualcosa) si muove! Disse Galileo Galilei di fronte ai giudici dell'Inquisizione, al termine della sua abiura dell'eliocentrismo. «Tenteremo di bloccare la direttiva Bolkestein», ha detto Giorgia Meloni, presidente di Fratelli d'Italia, di fronte alla Camera dove ieri si sono discusse le mozioni sulle concessioni balneari, dopo il via libera del Consiglio dei ministri all'avvio delle gare dal 2024.


C'è stata all'esame dell'aula la mozione presentata da Fratelli d'Italia e una della maggioranza. Quella di maggioranza impegna il governo «a continuare a sostenere le necessarie iniziative normative volte al riordino e alla semplificazione della disciplina in materia di concessioni demaniali e ad assumere le necessarie iniziative normative finalizzate alla tutela degli operatori del comparto».


La Meloni, invece, nel presentare la sua mozione, fa a pezzi punto per punto la legge delega voluta dal governo Draghi. «Gli imprenditori balneari sono stati prima ignorati, poi presi in giro e alla fine demonizzati arringa -. Ci verranno a dire che grazie al governo Draghi si pone rimedio ai canoni troppo bassi. È una menzogna, perché i canoni potevano essere innalzati. Ci venite a raccontare che adesso un giovane italiano potrà finalmente ambire a gestire uno stabilimento a Riccione. È una menzogna perché quelle aste non saranno vinte da piccole aziende italiane ma da grandi multinazionali straniere. Ci venite a raccontare che gli italiani pagheranno meno ombrelloni e lettini. È una menzogna, perché sostituire una piccola azienda con una multinazionale non comporta una diminuzione dei prezzi a meno che non si dequalifichi il lavoro. Ci venite a raccontare che bisogna intervenire altrimenti l'Europa ci multerà. È una menzogna anche questa, perché l'ultima volta che il governo ha risposto alla Commissione Ue difendendo la proroga delle concessioni, nessun burocrate ha risposto più. E la cosa più incredibile è che quella lettera fu mandata dall'allora governo giallorosso che difendeva un provvedimento del precedente governo gialloverde. Invece oggi verdi, gialli, rossi e blu hanno tutti magicamente cambiato idea perché non ci sono più colori, né idee, né un onore da difendere». I deputati di Fratelli d'Italia hanno mostrato dei fogli con la foto del ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, che recava la scritta «No Bolkestein».



«Siamo a metà dell'opera. L'emendamento del governo soddisfa al 50%, in Parlamento ci potranno essere altre modifiche positive», calma gli animi il leader della Lega Matteo Salvini.


«Senza questo intervento sarebbe arrivata la richiesta della Commissione europea di fare le gare subito. Invece così iniziamo a dare stabilità al sistema», replica il ministro leghista Massimo Garavaglia. «Se il partito di Meloni fa gazzarre funzionali solo a stuzzicare gli animi dall'opposizione, sorprende che il ministro Garavaglia ancora getti fumo negli occhi ai sindacati di categoria su svolte e cambi di direzione», la benzina sul fuoco dei senatori M5s in commissione Industria, Commercio, Turismo. La strada è ancora lunga e tortuosa.

Commenti

Post popolari in questo blog

CORSO DI FORMAZIONE UNIVERSAL CAFFE'

  La cooperativa è lieta di annunciare che nei giorni giovedì 17 Marzo e giovedì 24 Marzo , dalle 15.00 alle 18.00 , presso l' hotel BELLAVISTA di Roseto , si terranno dei corsi di formazione e aggiornamento riguardanti il mondo del caffè. I corsi sono rivolti ad i titolari e ad i dipendenti degli stabilimenti balneari, campeggi ed hotel che fanno parte della COOPERATIVA BALNEATORI DI ROSETO E PINETO . I corsi sono organizzati dalla UNIVERSAL CAFFE' e si terranno in collaborazione con la MASTER COFFEE ACADEMY . Il corso che si terrà giovedì 17 Marzo è rivolto ad i soci di Pineto  Il corso che si terrà giovedì 24 Marzo ad i soci di Roseto e Cologna qualora uno sia impegnato in una delle due date può tranquillamente partecipare all'altra indipendentemente se di Roseto e Pineto. I CORSI SONO COMPLETAMENTE GRATUITI  La cooperativa Balneatori a nome del direttivo ci tiene a ringraziare la ditta UNIVERSAL CAFFE' per lo sforzo economico sostenuto per organizzare i corsi.

SIAMO FORSE IN DITTATURA ?

 DRAGHI CONTRO TUTTI Per le prima volta oltre a postare un articolo mi permetto di entrare più nel merito della questione facendo alcune considerazioni personali su quello che c'è scritto nel ritaglio di giornale pubblicato qui sopra. Io personalmente ho sempre avuto la sensazione che in realtà non stiamo combattendo contro la politica Italiana, o almeno solo con una parte di essa, la sensazione e che più che altro stiamo combattendo contro un solo uomo, il sig. Draghi , che in questi giorni si sta facendo portatore degli interessi dell'Europa, fregandosene completamente di quelli che sono gli iter che solitamente portano all'approvazione di qualunque provvedimento che riguardi il nostro paese. Questo concetto risulta ancora più palese in quella che è la nostra situazione, vedasi decisione consiglio di stato e vari tentativi alla chetichella, di far approvare l'emendamento sulla riforma del settore, che avrebbe definitivamente messo la pietra tombale sulla nostra categ

CORSO DI FORMAZIONE UNIVERSAL CAFFE'

Grande successo dell'iniziativa organizzata dall' Universal caffè presso l' Hotel Bellavista di Roseto. Il corso rivolto alle strutture appartenenti alla cooperativa Balneatori di Roseto e Pineto , e tenuto dai maestri della Master coffee Academy , ha avuto l'obbiettivo di dare a tutti gli operatori baristi dei cenni fondamentali sul mondo della caffetteria. Dalla storia del caffè, fino alla sua diffusione nel mondo, dalle regole fondamentali per ottenere un espresso di qualità fino a quelle per utilizzare in modo adeguato gli attrezzi e gli strumenti del mestiere. Il direttivo della cooperativa ci tiene a ringraziare l' Universal caffè ed in particolare il sig. Franco Pomponio che hanno dimostrato ancora una volta la loro vicinanza ai soci della stessa. Un ringraziamento particolare anche ai titolari dell 'hotel Bellavista che hanno messo a disposizione i propri locali per ospitare il corso.

-------------Partner cooperativa---------------------

-------------Partner cooperativa---------------------
Passione cinquant'anni in un chicco Profuma di casa e di terre lontane; è ospitalità, gentilezza, amicizia. E' famiglia. La storia di una famiglia che i suoi cinquant'anni li raccoglie e li sviluppa in un chicco di caffè.

-----------------------------------------------------------------------

-----------------------------------------------------------------------
Gelati - Ristorazione - Fast food Algida nasce nell'immediato dopoguerra. Il primo prodotto venuto alla luce era un gelato alla panna ricoperto di cacao magro sorretto da un bastoncino di legno: si chiamava Cremino.